Jul
19
Comments Off

Conto deposito libero o conto deposito vincolato

Author admin    Category Guida conti deposito     Tags

Quando si sceglie di aprire un conto deposito, occorre decidere se optare per un conto libero o un conto vincolato. Il conto di deposito vincolato è consigliabile nel caso in cui si abbia la certezza di non avere bisogno della somma depositata per un certo periodo di tempo. Rispettando il vincolo sottoscritto, infatti, si ha diritto a un rendimento superiore, considerando – tra l’altro – che il guadagno netto può essere conosciuto in anticipo, poiché esso non cambierà a prescindere dagli eventuali cambiamenti ai tassi stabiliti dalla Banca Centrale Europea. Maggiore è la durata del vincolo, maggiori saranno i guadagni. Per quel che riguarda le proposte dei diversi istituti di credito, Chebanca! (che fa parte del gruppo Mediobanca) pubblicizza un conto di deposito piuttosto conveniente: ipotizzando un investimento di 50mila euro, si ha diritto dopo tre mesi a 282.5 euro, e dopo un anno a 1460 euro. Anche Banco Santander offre rendimenti simili dopo dodici mesi, ma in questo caso è necessario tenere conto del limite di quindici giorni: in pratica, chi ha bisogno di denaro deve aspettare due settimane per averlo, visto che i prelievi parziali non sono ammessi. Ciò implica, tra l’altro, che se si intende prelevare bisogna prelevare tutto, e quindi chiudere il conto: e per fare ciò sono necessari quindici giorni. Non pone di questi problemi Iwbank, la banca on line che offre il conto deposito Iwpower Turbo, i cui rendimenti – però – risultano inferiori.

Per quanto concerne i conti liberi, essi offrono rendimenti inferiori, ma una sicurezza maggiore. Essi sono indicati per chi sa di non potersi impegnare con certezza e non vuole vincolarsi a scadenze prestabilite. Anche in questo caso non ci sono spese di apertura e di chiusura, e il vantaggio più rilevante va individuato nel fatto che, nell’eventualità di dimissione anticipata, non c’è alcuna penalizzazione dal punto di vista del rendimento. Conto Arancio, proposto dalla banca olandese Ing, è il conto di deposito libero più conosciuto e pubblicizzato: sempre ipotizzando un investimento di 50mila euro, gli interessi dopo sei mesi garantiscono un guadagno di 775 euro; sono previsti incentivi, inoltre, per chi fa aprire un conto Ing a un’altra persona. Banca Carige concede un rendimento ancora più generoso: il suo Contoconto.it assicura interessi netti del 3.28 % fino a 50mila euro di investimento per sei mesi. Più basse, invece, le rendite per chi si avvicina a Sparkasse Italia. Merita una menzione anche Banco Santander: il suo conto deposito ha un rendimento del 2.55 %, inferiore a quello dell’italiana Banca Ifis, il cui conto, denominato Rendimax, garantisce interessi netti pari al 2.92 %. Conto Arancio, quindi, rende più di tutti (ma è sempre bene ricordare che nella scelta del conto e dell’istituto di credito dovrebbe essere preso in considerazione anche il criterio della stabilità delle banche: criterio che penalizza Ing), e inoltre può essere aperto, oltre che da privati, anche dalle aziende.

Migliori offerte conti online

Conto deposito CheBanca!
---------------------------------------
Conto corrente CheBanca!
Conto corrente Hello bank!
Conto Yellow CheBanca!
Conto Tascabile CheBanca!
Conto corrente UniCredit

Comments are closed.

Categorie

Migliori Conti Deposito Online

Migliori Conti Correnti Online

Migliori Prestiti Online

Migliori Mutui Online